Ecco come nasce Casatella Trevigiana DOP

Pochi gli ingredienti necessari e tanto lavoro: guardate il nostro casaro Roberto all’opera per l’educational cheese realizzato in collaborazione con Camping dei Fiori a Cavallino-Treporti (VE). Una occasione, soprattutto per tanti bambini, per le famiglie e i turisti stranieri di avvinarsi all’arte caseari tradizionale del nostro territorio. Solo latte e panna freschissimi, caglio naturale e maestria per la realizzazione di un formaggio tipico come Casatella Trevigiana DOP, una squisita bontà da gustare anche in estate.

La tradizione casearia di Latteria Soligo al Camping Village Dei Fiori

desustazioneCavallino05-01

desustazioneCavallino05-01

 

Una vacanza al Camping Village Dei Fiori non è solo mare, è anche scoperta delle tradizioni del territorio. Venerdì 22 luglio alle ore 18.00 nella nuova Arena Miniclub, accompagneremo gli ospiti in un viaggio nella cucina casearia veneta.

I mastri casari della cooperativa Latteria Soligo, in collaborazione con il Market e il Ristorante Dei Fiori, daranno dimostrazione del loro antico mestiere, facendo toccare con mano la nascita del formaggio, da una preziosa materia prima come il latte.

 

Un momento amato da grandi e piccoli che potranno riscoprire le tecniche tradizionali di produzione di alcuni prodotti come la Mozzarella STG e la Casatella Trevigiana DOP. Latte, caglio e sale, questi sono gli unici ingredienti dei formaggi Soligo: prodotti realizzati senza additivi né conservanti, che potranno essere degustati gratuitamente durante la dimostrazione.

Al centro dei valori di Latteria Soligo l’impegno di produrre sempre “Prodotti Perfetti” – come recita lo statuto aziendale sottoscritto 130 anni fa – attraverso il rispetto dell’ambiente, il benessere degli animali allevati, e infine la salute del consumatore. Se ci si chiede, infatti, in quale direzione stia andando l’agricoltura veneta, non c’è dubbio che la risposta sia verso un minore impatto ambientale e verso una produzione sempre di maggiore qualità perchè il settore primario, così come il turistico, nella nostra regione e in italia rappresentano una delle punte d’eccellenza del Made in Italy.

Scopri il programma http://bit.ly/2awYCQt

Notte Bianca Del Gusto, tutti i sapori d’Altamarca coi campioni della Primavera del Prosecco Superiore

_Z5B3016-LS_Foto_1-Luglio_2015_mr[1]

Dopo il successo della prima edizione torna “La Notte Bianca del Gusto”, un evento di promozione e valorizzazione delle eccellenze enogastronomiche dell’Altamarca Trevigiana che si terrà venerdì 1 luglio nello stabilimento di Latteria Soligo (ingresso via Conte, Soligo). Il programma della serata inizierà alle 18,30 con il Gran Galà della Primavera del Prosecco Superiore e proseguirà dalle 20,30 con musica e degustazioni grazie alla partecipazione di un gran numero di realtà produttive d’eccellenza.

GRAN GALA’ XXI PRIMAVERA DEL PROSECCO SUPERIORE

Dalle 18,30 inizierà la serata di Gala della XXI edizione di Primavera del Prosecco. Da tre anni, la più importante rassegna enoturistica del Veneto (17 Mostre del vino ed innumerevoli appuntamenti sportivi e culturali, tra marzo e giugno), si conclude con il Concorso enologico Fascetta d’Oro promosso da UNPLI Treviso, d’intesa con l’Associazione Enologi Enotecnici Italiani (Assoenologi). La migliore produzione enologica del territorio si è messa in gara dopo le vetrine nelle mostre di Vidor, Santo Stefano, Col S. Martino, Guia, Villa di Cordignano, S. Pietro di Barbozza, San Giovanni, Refrontolo, Miane, Fregona, Combai, Ogliano, Vittorio Veneto, Conegliano, Corbanese, S. Pietro di Feletto, Follina. “Vogliamo premiare e stimolare lo sforzo delle aziende vitivinicole al continuo miglioramento qualitativo dei loro prodotti – spiega il presidente Unpli, Giovanni Folladore siamo lieti del grande entusiasmo attorno a questo concorso dove partecipano le piccole aziende di nicchia (si possono iscrivere lotti di almeno mille bottiglie, 500 per i passiti), come le grandi case spumantistiche che già si affermano nei concorsi internazionali. Ma – si sa – vincere in casa propria, in una competizione dedicata al territorio, ha tutto un altro sapore”. Venerdì sera saranno svelati i campioni tra le 173 etichette in gara (67 le aziende) e soprattutto sarà assegnata la Gran Fascetta d’Oro al vino spumante che avrà conseguito il maggior punteggio in assoluto e sarà quindi “re” della Primavera del Prosecco. Sono 16 le categorie in gara, 7 dedicate al Prosecco DOCG nella versione spumante (Brut, Extra Dry, Dry, Rive, Cartizze) le altre ai vini frizzanti, tranquilli e passiti del territorio (dai Colli di Conegliano Bianco e Rosso al Torchiato di Fregona, dal passito di Refrontolo al Verdiso Igt ai rifermentati). Qualificata la giuria che ha lavorato per tre giorni ha composto la Commissione di degustazione a Valdobbiadene (4 commissioni per un totale di 20 membri composti da enotecnici, enologi e critici) sotto la supervisione FISAR sotto la supervisione di Assoenologi e con la collaborazione della FISAR Treviso nel servizio: quasi 13 mila i giudizi espressi e 900 i bicchieri riempiti. Il Gran Galà sarà anche l’occasione per premiare i vincitori del Concorso Fotografico e del Concorso Gastronomico legati a Primavera del Prosecco.

LA NOTTE BIANCA DEL GUSTO con le Cheese Stars

Ma nella notte Bianca del Gusto il Prosecco sarà accompagnato dalle Cheese Stars o meglio i formaggi tipici locali del territorio. E’ il momento dell’incontro tra la produzione tipica locale e i consumatori. “Siamo lieti di aprire nuovamente le porte del nostro stabilimento – afferma Lorenzo Brugnera, presidente Latteria Soligo – . Di fronte alle tante feste estive dedicate al cibo, dove spesso di mescolano piatti etnici con prodotti spesso di dubbia provenienza, questo evento si propone ai consumatori con una identità chiara: fare degustare il meglio della produzione agroalimentare dell’Altamarca, la grande tradizione vinicola con il Prosecco Superiore, ma anche i passiti e poi l’arte casearia della pedemontana, i nostri grandi formaggi e i piatti della tradizione come lo spiedo, i tanti prodotti a marchio garantito. Tutte espressioni della filiera agricola vocata alle produzioni di eccellenza alimentare, sociale, ambientale ed economica”.  Dopo le premiazioni, infatti, il pubblico potrà degustare i campioni del concorso Fascetta d’Oro e poi la Casatella Trevigiana DOP, i formaggi di Latteria Soligo ma anche le produzioni di piccoli caseifici pedemontani grazie alla presenza della Latteria di Tarzo e Revine, del Centro caseario Cansiglio di Tambre e della cooperativa agricola Agricansiglio di Fregona. La serata sarà inoltre una vetrina per le produzioni venete a marchio QV: dal latte Soligo, alla carne di Azove, di Unicarve e fino all’ortofrutta promossa da OP Consorzio Padano. Senza contare i “piatti forti”, dal risotto allo spiedo, dalla pizza alle selezioni di formaggi. Le degustazioni inizieranno alle 20,30 e proseguiranno fino a mezzanotte. Non mancherà la buona musica per allietare la serata e in particolare l’esibizione del tenore Francesco Grollo, ospite straordinario del progetto Terra Lirica.

Notte Bianca del Gusto 2016

img_notteBianca

Venerdì 1 Luglio 2016

LATTERIA SOLIGO – ingresso via Carlo Conte – Soligo (TV)

ore 18.30 GRAN GALA’ PRIMAVERA DEL PROSECCO SUPERIORE – premiazioni:

III Concorso Enologico “Fascetta d’Oro”

IV Concorso Gastronomico “Scatta…il Piatto della Primavera del Prosecco Superiore”

IX Premio Giornalistico “Primavera del Prosecco Superiore Conegliano Valdobbiadene 2016”

VI Concorso Fotografico “Benedetta Primavera! Scatta…la Primavera del Prosecco Superiore sulle Vie dei Santi”

ore 20.30 NOTTE BIANCA DEL GUSTO

Degustazione dei vini vincitori, spiedo d’Alta Marca, risotto al mascarpone e pepe rosa, tortelli imbriaghi, pizza, formaggi, cheesecake e live music con “Locanda De Bardi”.

INGRESSO LIBERO – Degustazioni a pagamento | La manifestazione si svolgerà con qualsiasi tempo

INFO: tel. +39.0438.893385 | info@primaveradelprosecco.it | http://www.primaveradelprosecco.it

loghi_locandina

Imbriago Manzoni miglior formaggio d’Italia

Latteria Soligo si unisce alla festa per i 140 anni del Cerletti

L’eccellenza dei prodotti Latteria Soligo confermata dal primo premio per l’Imbriago Manzoni Bianco ad Alma Caseus 2016. Brugnera: “Non potevamo onorare in modo migliore la figura di Luigi Manzoni, in concomitanza con l’inaugurazione del museo a lui dedicato”.

 

Proprio mentre l’Istituto Enologico “Cerletti” di Conegliano rende omaggio alla figura di Luigi Manzoni, preside dal 1933 al 1958, inaugurando – Sabato 14 Maggio – il museo a lui dedicato, arriva da Parma uno straordinario riconoscimento nazionale che sottolinea il valore della tradizione agroalimentare del territorio. L’Imbriago da Monovitigno Manzoni Bianco 6.0.13 di Latteria Soligo è stato infatti insignito della Medaglia d’Oro ad Alma Caseus 2016, il più prestigioso concorso nazionale dedicato al patrimonio caseario italiano e ai suoi professionisti. La premiazione si terrà alle 18 di lunedì 9 Maggio, in concomitanza con l’apertura di Cibus – Salone Internazionale dell’Alimentazione di Parma (9-12 Maggio).

 Siamo particolarmente lieti – afferma il presidente Lorenzo Brugnera – di un successo che porta impressa la storia del nostro territorio e delle sue straordinarie competenze in ambito agroalimentare. Questo formaggio, infatti, nasce dalla collaborazione stretta con l’Istituto Enologico Cerletti di Conegliano, la più antica e prestigiosa scuola enologica d’Italia, che proprio in questi giorni festeggia i suoi 140 anni. Rendiamo omaggio nel migliore dei modi alla figura del grande agronomo Luigi Manzoni, che ha segnato la storia della viticoltura internazionale e ha creato eccellenti vini come, appunto, l’incrocio Manzoni”. Una storia che vede Latteria Soligo, fondata nel 1883 e il Cerletti, nato pochi anni prima nel 1876, intrecciarsi per oltre un secolo promuovendo costantemente ricerca e innovazione.  L’Imbriago di Monovitigno Manzoni nasce dal latte di stalle selezionate della provincia di Treviso, realizzato da sapienti mastri casari in collaborazione con esperti affinatori, nello stabilimento di Mareno di Piave. Proprio grazie all’affinatura in vinacce e vino e alla stagionatura di 120 giorni, questo formaggio si caratterizza per il sapore deciso, aromatico, con una chiara percezione del vino utilizzato.

Non poteva aprirsi in modo migliore la presenza di Latteria Soligo al Salone Internazionale dell’Alimentazione di Parma (9-12 Maggio), Padizione 2 Stand E062. Un successo che arriva dopo il primo posto di Lea Casatella Trevigiana DOP, nella passata edizione 2014, e che conferma l’eccellenza dell’intera gamma casearia di Soligo, che coniuga 130 anni di tradizione a continua innovazione e ricerca. A Cibus, prima fiera internazionale dell’alimentare, Soligo sarà presente con i grandi formaggi a marchio (Grana Padano, Asiago, Montasio, Casatella Trevigiana DOP, Mozzarella STG), il latte QV, i formaggi tradizionali e le nuove linee (Bio e Alta Digeribilità)

Nei quattro giorni di permanenza, Soligo trasformerà il suo stand in vetrina del territorio: nella cucina professionale allestita da Gico di Vazzola (TV), si alterneranno le brigate degli studenti del Centro di Alta Formazione Professionale del Veneto DIEFFE di Valdobbiadene (TV) che proporranno ricette e degustazioni di piatti con i prodotti Soligo.

Latteria Soligo al Giro D’Italia: un furgone di prodotti freschi ad ogni tappa

4_tinkoffCrono

4_tinkoffCrono

Tutto pronto per il via al Giro venerdì 6 maggio da Alpedoorn (NL), l’azienda trevigiana rinnova il suo impegno a fianco del team Tinkoff

Il mondo del ciclismo ai nastri di partenza del Giro d’Italia 2016, che prenderà il via venerdì 6 maggio da Alpedoorn. Anche quest’anno, a rappresentare la trevigianità alla massima competizione ciclistica nazionale, ci sarà Latteria Soligo, l’azienda lattiero casearia che rinnova il suo sodalizio con il team Tinkoff. Impegno confermato, dunque, al fianco di Rafal Majka e compagni, che quest’anno potranno contare su una fornitura costante di prodotti freschi: Latteria Soligo, infatti, sarà presente ad ogni tappa con un furgone, per rifornire gli atleti con il giusto apporto energetico, garantito dal Latte a Qualità Verificata e Drink Vivilat Pro (alimento ricco delle proteine del latte, perfetto per gli sportivi), ma anche dai prodotti genuini del territorio, come Casatella Trevigiana DOP, Mozzarella STG e formaggio Soligo Oro.

«Siamo fieri di rinnovare la partnership con un team ricco di campioni come Tinkoff – afferma il presidente di Latteria Soligo, Lorenzo Brugnera – quest’anno li supporteremo non solo a tavola, ma anche in pista, scendendo al loro fianco ad ogni tappa con i nostri prodotti perfetti, perché forniscono in maniera naturale nutrienti, antiossidanti e detossificanti indispensabili per il recupero fisico dell’atleta».

Una collaborazione ormai storica quella tra Latteria Soligo e Tinkoff, team che l’anno scorso vinse il Giro con Alberto Contador e che quest’anno presenta come uomo di punta il 26enne polacco Rafal Majka, terzo classificato la scorsa estate alla Vuelta alle spalle Joaquim Rodriguez e Fabio Aru. Al suo fianco, a rappresentare l’Italia, due ciclisti veneti: il bassanese Manuele Boaro, e il trevigiano Matteo Tosatto, pronto a tagliare il traguardo del 33° grande giro e del 13° Giro d’Italia.

Soligo, consegnati 15mila € contro violenza sulle donne

santalucia2015

santalucia2015

Stamane nel corso dell’inaugurazione delle Fiere di Santa Lucia, il presidente Brugnera ha consegnato alla Fondazione di Comunità Sinistra Piave il ricavato della campagna “Nel mondo di Alice ogni donna è felice”. Alle fiere la storica Latteria presenta il latte Qualità Verificata: “Pronti anche alla certificazione dei formaggi tradizionali”.

 

Un milione 418mila litri di latte fresco cui si sono aggiunti migliaia di confezioni di Lea Casatella Trevigiana DOP e Mozzarella Soligo STG, acquistati dagli scaffali del supermercato oppure consumati in bar o pizzerie aderenti. Sono i numeri importanti del progetto “Nel Mondo di Alice ogni donna è felice” presentato ad inizio ottobre e arrivato ieri a conclusione. Poco meno di tre mesi di campagna di vendite e comunicazione condotta da Latteria Soligo, in collaborazione con Fondazione di Comunità Sinistra Piave Onlus e con l’Ulss 7 di Pieve di Soligo. Obiettivo: combattere la violenza contro le donne con un gesto quotidiano e familiare, come prendere in mano un contenitore del latte. Per settimane in migliaia e migliaia di case è giunto un messaggio forte contro la violenza di genere e a favore dei servizi per le donne vittime di violenze fisiche o psicologiche. Per ciascun prodotto acquistato, Soligo ha versato un contributo alla Fondazione che servirà a sostenere i servizi contro la violenza sulle donne e in particolare il neo nato CAV, Centro Anti Violenza di Vittorio Veneto, che serve tutti i Comuni dell’Ulss 7 e non solo.

Stamane, nell’ambito dell’inaugurazione delle Fiere di Santa Lucia di Piave, il presidente di Latteria Soligo, Lorenzo Brugnera ha consegnato a Fiorenzo Fantinel, presidente di Fondazione di Comunità, l’assegno simbolico da 15.180 euro che serviranno a sostenere i servizi per le vittime e sviluppare azioni d’informazione e sensibilizzazione. “Siamo fieri di aver raggiunto questo risultato non solo per i riscontri numerici – ha affermato Lorenzo Brugnera – ma soprattutto per la rete solidale che si è creata intorno a questo progetto, una rete agisce per il bene del territorio come vuole la tradizione di una realtà cooperativa come la nostra. Da oltre 130 anni la nostra è una grande famiglia di piccoli produttori: una rete di famiglie, che vuole aiutare concretamente altre famiglie”.

Tradizione secolare e valori solidali, ma anche qualità e innovazione tutto questo è Latteria Soligo e questo ciò che porterà in mostra alle Fiere di Santa Lucia. “Saremo presenti con il nostro Latte QV, Qualità Verificata, per spiegare ai consumatori – ha aggiungo il presidente Brugnera – la differenza di una filiera certificata da un disciplinare più restrittivo e rigoroso cui Soligo, prima in Veneto, ha scelto di aderire con i suoi produttori locali. Siamo, quindi, lieti che Regione Veneto, di fronte alla minaccia di formaggi realizzati con latte in polvere, abbia annunciato la volontà di ampliare i disciplinari QV anche a formaggi, burro e yogurt per assicurare ai consumatori sicurezza alimentare e controllo sulla materia prima. Come ha dimostrato per il latte, Soligo è pronta a cogliere questa nuova sfida”. Nello stand dell’azienda si potranno, poi, assaggiare i nuovi prodotti Soligo, una delle più grandi realtà lattiero casearie del Nordest, che non smette di innovare attraverso la ricerca. La cooperativa presenta infatti le novità appena arrivate sul mercato: Vitamin Latte, la sana merenda di buon latte delle stalle locali combinato con le vitamine A, C, D3 ed E che contribuiscono al benessere di vista, sistema immunitario, ossa e cellule di tutto l’organismo, un brik con cannuccia ideale per i bambini. E poi i prodotti senza lattosio, il nuovo Fresco Sì e lo yogurt che in questi giorni stanno arrivando sugli scaffali dei supermercati. La bontà e qualità Soligo oggi davvero per tutti.