L’impatto del latte sulla salute umana. La parola alla scienza

Negli ultimi anni sta avvenendo una vera e propria rivoluzione delle abitudini alimentari, dettata da mode che mettono in discussione la salubrità del cibo tradizionale. Ma nel terzo millennio c’è ancora posto per il latte sulle tavole degli italiani? La scienza dice assolutamente di sì.

Le caratteristiche del latte hanno numerosi effetti positivi sulla nostra salute: effetti anti microbici, antiossidanti, immunomodulatori, effetti inibitori nei confronti di alcuni enzimi, effetti anti-trombotici e fungono da antagonisti nei confronti di diversi agenti tossici.

provetta.png

Insomma, secondo le ricerche della King Saud University, i latticini svolgono ancora un ruolo fondamentale nella nostra dieta, unendo alla bontà e alla semplicità numerose qualità benefiche. Per esempio aiutano a regolare le risposte immunitarie, gastroenteriche, ormonali e nervose. Un valido aiuto per i più grandi, ma soprattutto per la crescita dei più piccoli.

Grazie a queste qualità e alla grande versatilità fisiologica, il latte viene studiato per scopi farmaceutici da ricercatori di tutto il mondo. L’obiettivo è quello di ottenere prodotti con proprietà nutraceutiche supplementari.

Il latte, quindi, rimane un elemento prezioso per la nostra alimentazione. Vi invitiamo ad approfondire l’argomento in questo articolo pubblicato da Ruminantia.it.

Annunci

Gli studenti del Liceo “Marconi” presentano il progetto “Alice” contro la violenza di genere

Venerdì 19 gennaio nell’Aula Magna dell’istituto “Da Collo” verrà approfondito il tema della violenza di genere. Informazione e sensibilizzazione grazie al progetto di “Fondazione di comunità della sinistra Piave”, sostenuto da ULSS 2 e Latteria Soligo.

Dopo aver fatto breccia nel cuore di imprenditori e consumatori, il progetto “Nel mondo di Alice ogni donna è felice” è pronto a toccare anche i più giovani. Venerdì 19 gennaio 2018 alle ore 20.30 gli studenti del Liceo Marconi di Conegliano presenteranno l’iniziativa nell’ambito del progetto “Attiviamo la Solidarietà”.

La campagna contro la violenza di genere, realizzata da “Fondazione di comunità della sinistra Piave”, ha finora riscosso grande successo, coinvolgendo molte realtà del territorio. Sono infatti quasi un migliaio le attività commerciali che hanno aderito, esponendo il marchio dell’iniziativa nei loro esercizi. Bar, supermercati, panetterie, ma non solo: anche Latteria Soligo si è impegnata nel progetto “Alice”. La cooperativa veneta ha contribuito alla causa, veicolando il messaggio di rispetto attraverso la vendita di latte fresco e altri prodotti caseari. Una parte del ricavato sarà inoltre destinata ai servizi a sostegno delle vittime. In particolare i fondi raccolti (15mila euro nell’ultima edizione del progetto) andranno a sostenere il Centro Anti Violenze (CAV) di Vittorio Veneto, che si occupa dell’accoglienza e del supporto alle vittime di violenza.

hand-1832921_1920

Organizzare un incontro riservato agli studenti è senz’altro un’occasione importante per formare gli adulti di domani. Attraverso l’informazione e la sensibilizzazione si può contribuire a risolvere quello che è un grosso problema culturale. Ogni anno, infatti, sono centinaia le donne che si rivolgono al pronto soccorso dell’ULSS 2 per aver subito violenza fisica. L’incontro solidale, aperto agli studenti, si terrà nell’Aula Magna dell’ISISS “Da Collo”, in via Galilei, 6. Oltre al tema della violenza sulle donne si parlerà anche del progetto “Attiviamo la solidarietà” e dell’esperienza di Alternanza Scuola Lavoro. Si ringraziano il Prof. Vincenzo Gioffrè (preside dell’istituto ospitante), il Prof.  Stefano Da Ros (preside del “Marconi”) e tutti quanti hanno contribuito all’organizzazione di questo incontro.